Nonostante la crisi pandemica, APG non si ferma e guarda avanti ponendosi sul mercato con una nuova specialità:  la produzione di scatole ad “angolo vivo”. La novità è frutto dell’investimento tecnologico nella macchina automatica Zechini Symphony, presso lo stabilimento APG Balkan in Serbia e che presenta alcune peculiarità tra cui quella di solcare cartone da 1 a 3 mm per produrre scatole, fasce calamitate e copertine ad angolo vivo. La capacità produttiva della macchina si attesta a 15/20 pz per min su un formato max di cm 100.

“Crediamo che investire in tecnologia sia fondamentale per aumentare la nostra competitività sul mercato” afferma Massimo Maniero CEO di APG Balkan. “Stiamo già lavorando ad un progetto per un importante cliente del sud Europa e questo ci rende molto orgogliosi e fiduciosi, specie in un momento come quello attuale in cui le aziende hanno la necessità di ripartire il prima possibile. Abbinando prodotti “solcati” a prodotti “con mezzotaglio” siamo in grado di offrire soluzioni complete ai nostri clienti. Questa speciale tecnica di fustellatura attribuisce un valore aggiunto all’oggetto, rendendolo ancor più unico e raffinato”.

Ricordiamo che APG Balkan è specializzata nella produzione di scatole rigide rivestite per la cosmetica e il Lusso, mentre i processi di stampa e nobilitazione avvengono nell’headquarter di Milano.